Informativa: contributo alla produzione (aggiornato: 24 giugno 2015)

Nell’informativa sul finanziamento della produzione abbiamo riassunto le principali informazioni necessarie per la presentazione della domanda. Qualora abbiate ulteriori domande sulle modalità di presentazione della domanda saremo lieti di rispondervi personalmente.

1 Natura e finalità del contributo
2 Quali produzioni sono ammesse a contributo?
3 Tipologia di contributo
4 Chi può presentare domanda di ammissione al contributo?
5 Ammontare del contributo
6 Effetto territoriale
7 Verifica della valenza culturale del progetto
8 Come si ottiene il contributo? Dalla domanda alla concessione
9 Dati richiesti
10 Ulteriori informazioni sulla presentazione online della domanda
11 Preventivo dei costi del progetto: cosa devo sapere?
12 Costi ammessi
13 Apporto del produttore
14 Coproduzioni
15 Preventivo dei costi e piano di finanziamento: parti essenziali della dichiarazione d’impegno unilaterale
16 Liquidazione del contributo
17 Rate, termini e obblighi
18 Rendicontazione delle spese sostenute
19 Altre informazioni
20 Informazioni legali


1 Natura e finalità del contributo

La Provincia Autonoma di Bolzano sostiene le produzioni cinematografiche e televisive con l’obiettivo di conseguire sul territorio un ritorno economico generalizzato (effetto Alto Adige) e in particolare nel settore audiovisivo. Alla società Business Location Alto Adige Südtirol (BLS) è stata delegata la gestione del relativo fondo.

Siamo competenti per

  • informazioni sulle possibilità esistenti di contributo
  • consulenza su tutti gli aspetti relativi ai contributi
  • presentazione, istruttoria e valutazione delle domande
  • esecuzione del processo di emissione dei contributi ed verifica dei presupposti per l’erogazione delle singole rate del finanziamento (p.es. verifica dei diritti, del preventivo dei costi e del finanziamento del progetto)

Riteniamo che il coinvolgimento nelle vostre produzioni di personale altoatesino specializzato nel settore terziario o operante in altri settori economici e in particolare in quello dell’artigianato, sia determinante per consentire all’Alto Adige di svilupparsi e consolidarsi sempre più quale localizzazione per produzioni cinematografiche.

Vi invitiamo a prestare particolare attenzione ai seguenti aspetti: ai fini dell’ammissione al contributo l’impiego di personale locale (prestatori di servizio, artigiani, ecc.) ha un’incidenza maggiore rispetto al ritorno di immagine della provincia e del suo patrimonio paesaggistico o storico. Per questo incoraggiamo l’impiego di personale altoatesino nelle vostre produzioni anche al di fuori dei confini provinciali e l’utilizzo di nostre locations anche per soggetti che non si svolgono in Alto Adige.


2 Quali produzioni sono ammesse a contributo?

Sono ammessi a contributo lungometraggi, film d’animazione, documentari per il cinema e la televisione nonché serie e fiction.

La durata minima rispettivamente richiesta è di:

  • 30 minuti per documentari
  • 45 minuti per fiction e telefilm
  • 80 minuti per lungometraggi

Non sono ammessi a contributo spot pubblicitari, trasmissione sportive, d’intrattenimento e d’informazione (p.e. magazine, show televisivi o reality).

Vi preghiamo di notare che nel finanziamento della produzione saranno avvantaggiati i progetti con un piano di finanziamento prevalentemente confermato al momento della domanda di contributo a BLS. Progetti senza una conferma di un finanziamento minimo, saranno finanziati da BLS solo in casi eccezionali. Eccezioni possono essere fatte per produzioni locali, produzioni con un elevato riferimento culturale con l’Alto Adige, così come opere prime e seconde. Le valutazioni saranno fatte in ogni caso individualmente da BLS assieme ad un collegio di esperti.

Consigliamo vivamente una consulenza con un nostro collaboratore prima della presentazione della domanda. In molti casi può risultare vantaggioso aspettare il prossimo termine di presentazione per consegnare una domanda più completa ed avere un esito positivo.

Coproduzioni internazionali, soprattutto quelle tra l’Italia, la Germania e l’Austria, sono avvantaggiati nella valutazione.


3 Tipologia di contributo

Ai beneficiari sono erogati contributi a fondo perduto, indipendentemente dal successo commerciale della produzione agevolata.


4 Chi può presentare domanda di ammissione al contributo?

4.1 Destinatari

Il nostro sistema di agevolazioni è riservato alle imprese di produzione indipendentemente dall’ubicazione della loro sede. In caso di coproduzioni la domanda di regola deve essere presentata dal produttore maggioritario. Vi preghiamo di notare che prima e durante la presentazione della domanda di finanziamento, possiamo comunicare informazioni riguardanti la domanda solamente al produttore che ha presentato la domanda.

Nel caso di una coproduzione deve essere concordato con BLS se l’agevolazione debba essere erogata a favore del produttore maggioritario o dei singoli coproduttori. In base alla consuetudine internazionale il coproduttore maggioritario viene individuato in relazione alla quota di proprietà del copyright che, in base ad idonea documentazione, deve risultare pari ad almeno il 50%.

4.2 Eccezioni

In deroga a quanto sopra nel caso di coproduzioni internazionali a cui partecipano imprese italiane, la domanda deve essere presentata dal produttore italiano maggioritario anche se minoritario rispetto ai partner internazionali. In questi casi viene ammessa a contributo solo la quota del produttore italiano.

Nel caso di coproduzioni nazionali o internazionali a cui partecipi un produttore altoatesino opera un’ulteriore deroga. La domanda di regola deve essere presentata dall’impresa altoatesina a prescindere dalla propria posizione nella coproduzione. Analogamente a quanto sopra, anche in questi casi viene ammessa a contributo solo la quota del produttore altoatesino.

Vi preghiamo di notare che le informazioni al punto 4.1 e 4.2 si riferiscono principalmente alle produzioni cinematografiche. Se il progetto presentato è una coproduzione televisiva, La preghiamo di consultare BLS.


5 Ammontare del contributo

L’ammontare del contributo riconoscibile per ciascun progetto può arrivare fino al 50 % dei costi complessivi di produzione. In ogni caso non può essere concesso alcun contributo d’importo superiore a Euro 1.500.000,00. E’ ammesso il cumulo con contributi erogati da altri enti, ma di norma l’intensità complessiva dei contributi non può superare il 50% del budget di produzione.

Costituiscono un’eccezione i cosiddetti “film difficili” o “con risorse finanziarie modeste”. Rientrano nella categoria di film realizzati con “risorse finanziarie modeste” progetti con budget inferiore a Euro 1.500.000,00. Rientrano nella categoria di “film difficile” progetti che sono opere cinematografiche prime e seconde, documentari, progetti realizzati da scuole di cinema, e film di particolare interesse culturale che abbiano riportato almeno otto punti nel test di verifica della valenza culturale del progetto. In questi casi l’ammontare del contributo concesso può arrivare fino all’80% dei complessivi di produzione.

In sede di valutazione viene determinato l’ammontare del contributo concesso. L’indicazione fornita dal richiedente non è vincolante.


6 Effetto territoriale

6.1 Principi generali

Il beneficiario del contributo deve attestare una spesa per costi di produzione effettuata in Alto Adige pari alle percentuali sotto indicate, rapportate all’importo del contributo concesso:

  • almeno il 150% per progetti che non presentino alcun riferimento culturale all’Alto Adige e le cui scene principali non siano girate in location riconoscibili dell’Alto Adige;
  • almeno il 125% per progetti con riferimento culturale all’Alto Adige o le cui scene principali siano girate in location riconoscibili dell’Alto Adige;
  • almeno il 100% per progetti con riferimento culturale all’Alto Adige e le cui scene principali siano girate in location riconoscibili dell’Alto Adige

Se nella domanda viene indicato un effetto territoriale maggiore di quello richiesto, dovrà essere poi effettivamente realizzato.

La preghiamo di notare che nella concessione vincolata del contributo possiamo richiedere un effetto territoriale maggiore a quello calcolato dal richiedente e indicato nella domanda presentata. In questo caso il destinatario del contributo è libero di rifiutare il finanziamento.

6.2 Deroghe

Su richiesta sono ammesse deroghe agli obblighi di cui sopra per

  • progetti di imprese di produzione locali, o con forte riferimento culturale all’Alto Adige o per i quali dette prescrizioni pregiudicherebbero la stabilità economica dell’impresa produttrice
  • progetti ritenuti particolarmente strategici per consolidare l’Alto Adige quale localizzazione per produzioni cinematografiche
  • progetti per i quali risulti indispensabile in considerazione dei contenuti o per motivi tecnici ovvero per evitare costi eccessivi
  • Film difficili e con risorse finanziarie ridotte

6.3 Altro

Ferme restando le prescrizioni relative all’effetto territoriale, il 20% dei costi di produzione può essere speso, comunque, in qualsiasi altro paese dello spazio economico europeo senza che il contributo venga ridotto. Ai beneficiari, infatti, non può essere chiesto di spendere in Alto Adige più dell’80% del budget di produzione.


7 Verifica della valenza culturale del progetto

Sostanzialmente possono essere ammessi a contributo solo i progetti che nella verifica della valenza culturale abbiano riportato un punteggio minimo di 4/16. Prima di presentare la domanda vi consigliamo di esaminare attentamente il vostro progetto sotto questo profilo.

La preghiamo di notare che nel caso di una decisione positiva non sono ammessi cambiamenti al progetto né durante la preproduzione, né durante la produzione, che potrebbero far si che il progetto raggiunga meno di 4 punti alla verifica della valenza culturale.


8 Come si ottiene il contributo? Dalla domanda alla concessione

Nell’arco dell’anno sono previste più sessioni per la valutazione delle richieste. Potete compilare e inviare la domande esclusivamente accedendo al nostro portale online in qualsiasi momento. La domanda verrà valutata nell’ambito della prima sessione utile. I termini della fase valutativa iniziano a decorrere dalle ore 12.00 del primo giorno della sessione di riferimento.

Vi preghiamo di notare che i dati di log-in per la registrazione online saranno inviati solo dopo aver effettuato il colloquio informativo sul progetto che verrà presentato nella domanda. Il colloquio in genere dovrà essere sostenuto almeno 7 giorni lavorativi prima del termine di scadenza per la presentazione della domanda. Ci riserviamo la possibilità di non considerare progetti per i quali il colloquio non è stato sostenuto entro il predetto termine.

8.1 Tempistica

Entro cinque settimane dall’inizio di ciascuna sessione di valutazione, i progetti presentati saranno esaminati da BLS con il supporto di un gruppo di esperti, in base ai criteri culturali ed economici e viene formulato un parere sull’accoglimento o sul rigetto della domanda di contributo.

Entro sei/sette settimane dall’inizio di ciascuna sessione di valutazione, la Giunta Provinciale deciderà definitivamente sui progetti che intende finanziare. Il provvedimento vi sarà trasmesso in forma cartacea. Anche nel caso di una decisione negativa l’esito verrà comunicato.

La lettera che comunica la decisione positiva della Giunta Provinciale ha il valore di approvazione condizionata e limitata nel tempo.

Entro il termine indicato nella comunicazione scritta (in genere da sei a nove mesi), il richiedente ha la possibilità di terminare la preparazione del progetto, ossia soprattutto la chiusura del piano di finanziamento e la produzione di un preventivo definitivo del progetto.

Quando

  1. le verifiche finali del preventivo e delle spese pianificate in Alto Adige sono state ultimate senza aver riscontrato anomalie
  2. è stato presentato un piano di finanziamento credibile e definitivo del progetto
  3. il progetto sarà stato sottoposto ad una verifica giuridica finale

verrà emessa la dichiarazione d’impegno unilaterale specifica per ogni singolo progetto. Questa dichiarazione contiene le clausole per il finanziamento (effetto territoriale, giornate di ripresa in Alto Adige, costi di realizzazione ammessi) e ha validità definitiva e giuridicamente vincolante.

Vi preghiamo di notare che per quanto riguarda la parte economica e finanziaria della verifica prima dell’emissione della dichiarazione d’impegno unilaterale, la BLS ha incaricato la società di revisione contabile Baker Tilly Revisa. Nel caso di conferma del contributo, i revisori potranno mettersi direttamente in contatto con voi per richiedere documenti dettagliati per la verifica. Informazioni specifiche riguardanti il vostro progetto e sui successivi passi dopo la conferma di contributo vi saranno inviati in forma scritta in tempo utile. Le prime informazioni generali si possono trovare in questa informativa al punto 15. Per domande e chiarimenti non esitate a mettervi in contatto con noi.

8.2 Il colloquio di consulenza

Come sopra specificato, rima della presentazione della domanda, siete invitati a fissare con noi un colloquio di consulenza specifico per il progetto in occasione del quale vi saranno fornite indicazioni dettagliate su come soddisfare al meglio i requisiti necessari per accedere al contributo. Il colloquio deve aver luogo almeno 7 giorni lavorativi prima della presentazione della domanda e può essere sostenuto sia personalmente che telefonicamente.

8.3 Compilazione e inoltro della domanda

Dopo aver effettuato il colloquio con BLS, il richiedente può registrarsi sul portale  www.filmfund.bls.info. Per attivare la registrazione seguendo il principio della cosiddetta “identificazione leggera”, una copia di un documento d’identità del rappresentante legale della società richiedente dovrà essere inviato a BLS via fax o via e-mail. Firmando questa copia, il rappresentante legale conferma la correttezza dei dati inseriti nella domanda di finanziamento. Dopo l’attivazione della registrazione, la domanda può essere compilata online, gli allegati possono essere caricati nel portale e inviati tramite l’apposita applicazione.

Inoltre chiediamo di inviare a BLS cinque copie cartacee della sceneggiatura (nei documentari è richiesto il trattamento dettagliato). Alle sceneggiature possono essere allegati anche DVD o documenti in altro formato che non possono essere trasmessi per via elettronica. Le sceneggiature devono essere inoltrate entro il termine previsto, in modo che si possa procedere alla valutazione della domanda completa.

Per l’elaborazione della Sua richiesta chiediamo di fare un bonifico di 16,00 € sul conto corrente di BLS, che equivale al valore della marca da bollo richiesta dalla legge. Informazioni dettagliate si trovano al punto 9 di questa informativa.

8.4 Completezza della documentazione

La preghiamo di notare che domande incomplete e prive degli allegati richiesti non verranno prese in considerazione.

8.5 Ritiro della domanda/presentazione di una nuova domanda

La domanda può essere ritirata senza una precisazione della motivazione, al massimo due settimane dopo il termine di presentazione. In questo caso il ritiro equivale alla non presentazione della domanda. Un ritiro dopo questo termine è possibile solamente in casi eccezionali. La richiesta deve essere posta in forma scritta a BLS entro e non oltre le ore 18 del giorno prima della rispettiva riunione del Gruppo di esperti (ca. cinque settimane dal termine per la presentazione) e deve essere motivata. BLS si riserva il diritto di accettare o respingere la richiesta di ritiro.

I progetti che non siano stati ammessi a contributo possono essere nuovamente presentati in qualsiasi momento, per una sola volta e solo nel caso siano state apportate modifiche sostanziali nel progetto e nella domanda di contributo. Modifiche sostanziali sono p.es. una nuova sceneggiatura o una conferma di un nuovo finanziamento decisivo per l’avviamento del progetto.

La preghiamo di evidenziare le modifiche sostanziali nel caso di una nuova presentazione, e preghiamo di allegare una Producer’s Note che spieghi le motivazioni che hanno portato a presentare il progetto una seconda volta.

8.6 Collegio di esperti

Il collegio degli esperti ha funzione consultiva e non decisoria. Il nostro parere, tuttavia, si forma sulla base della loro valutazione. Le conclusioni dell’esame di merito vengono sottoposte alla Giunta Provinciale che delibera sui progetti da finanziare.

8.7 Rinvio della decisione

BLS e il collegio degli esperti, possono decidere di rinviare la decisione su un progetto che verrà rivalutato nella seduta successiva. Il rinvio non significa ne una decisione positiva, ne una decisione negativa. In questi casi, può essere richiesta la consegna di documenti nuovi o attualizzati da parte del richiedente.

Anche progetti rinviati alla rispettiva seduta successiva possono ritirare il loro progetto analogamente dal punto 8.5 di queste informative. Se il ritiro avviene entro due settimane dalla presentazione della domanda, la domanda può essere ritirata senza una precisazione della motivazione. In questo caso il ritiro equivale alla non presentazione della domanda. Un ritiro dopo questo termine è possibile in forma scritta a BLS entro e non oltre le ore 18 del giorno prima della rispettiva riunione del Gruppo di esperti e deve essere motivata. BLS si riserva il diritto di accettare o respingere la richiesta di ritiro.


9 Dati richiesti

I seguenti documenti richiesti per la presentazione della domanda possono essere consegnati in lingua italiana, tedesca o inglese. Documenti consegnati in lingue diverse da queste non possono essere considerati. Alcuni documenti sono obbligatori in lingua inglese e sono specificati nell’elenco sottostante. Tutti i documenti possono essere caricati, dopo la registrazione direttamente sul portale www.filmfund.bls.info (vedi anche cap. 8.3 di questa informativa).

In caso di coproduzioni potrebbero essere richiesti ulteriori documenti.

Sono richiesti i seguenti documenti:

  • Lettera di presentazione del produttore richiedente a BLS
  • La Sinossi in inglese (max. 2 pagine Din A4, carattere 10, interlinea 1,5) e
  • Il Treatment in inglese (max. 12 pagine, carattere ), interlinea 1,5) e
  • La sceneggiatura
  • Certificazione attestante il possesso dei diritti di commercializzazione (ad es. trama, copione, titolo, biografia)
  • Producer’s note e director’s note sul progetto e sul possibile sviluppo dello stesso, secondo i criteri per l’accesso al contributo (in inglese)
  • Scheda del cast artistico e dello staff pianificato. La preghiamo di allegare i contratti/incarichi già conclusi/conferiti ed evidenziare i ruoli e le posizioni che dovranno far parte dell’effetto territoriale (vedi anche capitolo 12.12.) Se dovesse già sapere i nomi concreti in merito, La preghiamo di allegare documenti che attestano la residenza o il domicilio fiscale di tali persone/ditte
  • Piano di finanziamento del progetto allegando tutti i documenti che attestano i singoli finanziatori/contributi confermati
  • Indicazione delle richieste già inoltrate o che s’intende presentare ad altri enti erogatori di contributi, specificando lo stato di ogni singola procedura; Versione attuale del piano di lavorazione
  • Versione aggiornata del piano di produzione
  • Filmografia dell’impresa richiedente e biografia dei produttori redatte con l’accuratezza usuale del settore cinematografico e televisivo
  • La biografia e la filmografia del regista redatte con l’accuratezza usuale del settore cinematografico e televisivo
  • Certificato d’iscrizione nel registro delle imprese e copia dei bilanci relativi ai due ultimi esercizi dell’impresa richiedente e l’ultimo conto economico
  • Piano di commercializzazione del progetto in inglese
  • Documentazione che attesti l’interesse del mercato per il progetto: p.es. contratto di distribuzione (Deal Memo) oppure contratto di licenza con un’emittente televisiva. A seconda della qualità   può essere tenuta in considerazione anche una LOI (lettera d’intenti)
  • Indicazione delle possibilità di formazione e aggiornamento offerte al personale altoatesino nell’ambito del vostro progetto (p.es.: tirocini);
  • Altro materiale stampato e/o supporti audiovisivi
  • Attestazione dei mezzi propri dichiarati (conferma dell’ente bancario)
  • La conferma dell’avvenuto versamento dell’importo richiesto di 16,00 €, indicando il nome del progetto sul seguente conto corrente:

BANCA POPOLARE DI SONDRIO
C/C intestato a:
IDM Südtirol Alto Adige AG
IBAN: IT23 Q 05696 11600 000004070X01 
BIC: POSOIT22XXX

Tutti i documenti possono essere caricati nel portale online http://filmfund.bls.info.

ATTENZIONE: La preghiamo di inviare le 5 copie della sceneggiatura al nuovo indirizzo entro e non oltre il termine previsto per la presentazione delle domande:
IDM - Alto Adige
Via Siemens 19
39100 Bolzano


10 Ulteriori informazioni sulla presentazione online della domanda

La domanda può essere presentata solo online accedendo all’indirizzo http://filmfund.bls.info. Si rinvia a quanto specificato al punto 8.3 della presente informativa.

L’applicazione online vi guiderà attraverso i singoli passaggi. Prima di poter scegliere la tipologia di contributo richiesto, dovrete inserire il vostro progetto. Fino al momento della finalizzazione i dati inseriti potranno essere modificati online in qualsiasi momento.

I campi contrassegnati con un asterisco (*) devono essere obbligatoriamente compilati.

10.1 Domande incomplete

Le domande che all’avvio della sessione di valutazione risultano incomplete valgono come non presentate. La domanda potrà essere ripresentata nella sessione successiva.
Per qualsiasi dubbio non esitate a contattarci.

10.2 Persona di riferimento

Per ogni richiesta deve essere indicata una persona di riferimento nell’ambito dell’impresa richiedente.

10.3 Descrizioni precise e dettagliate

Per biografie e filmografie si prega di fornire descrizioni particolarmente dettagliate e redatte con l’accuratezza usuale per il settore cinematografico e televisivo. Per progetti già realizzati devono essere forniti almeno i seguenti dati:

  • produttore/coproduttori responsabili
  • regia
  • sceneggiatura
  • interpreti principali
  • anno di pubblicazione

La preghiamo di notare che informazioni troppo superficiali possono portare ad una valutazione negativa della domanda presentata.

10.4 Elenco del cast e dello staff

L’elenco di cast e staff artistico e tecnico e dei prestatori di servizio, che al momento della presentazione della domanda fanno già parte del team, deve essere redatto in modo dettagliato e come di prassi nel settore, indicando per ciascuno la residenza e il domicilio fiscale.

In allegato alla domanda richiediamo in ogni caso una scheda del cast artistico, dello staff tecnico e dei prestatori di servizi che dovranno far parte dell’effetto territoriale e che sono conforme alla nostra lista dei costi ammessi (vedi paragrafo 12.12 di questa informativa). Se dovesse già sapere i nomi concreti in merito, La preghiamo di allegare documenti che attestano la residenza o il domicilio fiscale di tali persone/ditte.

10.5 Documenti in lingua inglese

Per poter valutare le domande presentate in modo professionale ed equo, il nostro Gruppo di esperti è suddiviso in esperti di madrelingua italiana e tedesca. Per fare sì che i nostri esperti possano avere un’idea completa dei progetti presentati, indipendentemente dalle loro conoscenze della lingua tedesca o italiana, La preghiamo di inoltrarci i documenti contrassegnati anche (o solamente) in lingua inglese.

Si è rilevata di massima importanza la presentazione di un trattamento in lingua inglese. Per la valutazione dei progetti il nostro iter prevede l’assegnazione di ca. otto/dieci cosiddetti “progetti chiave”, che saranno poi analizzati dai singoli esperti in modo completo includendo la lettura della sceneggiatura e dei singoli allegati che attestano il piano finanziario, i dati economici e i diritti. Per la valutazione degli altri progetti assegnati, l’esperto non dovrà leggere la sceneggiatura, dovrà però essere in grado di farsi un’idea generale del progetto, in particolar modo per quanto riguarda la trama, analizzando i documenti allegati alla domanda. Proprio per questo motivo può essere molto utile avere un trattamento ben sviluppato in lingua inglese.

Se non dovesse sussistere un trattamento “classico” e per questo motivo non fosse possibile neanche provvedere alla traduzione in lingua inglese, potrebbe essere sufficiente anche una sintesi molto dettagliata che descrive bene il contenuto del progetto.

In genere vale: più approfonditamente la trama, la struttura, i personaggi ed i dialoghi del progetto saranno rappresentati nella domanda, migliore sarà l’idea che i membri del Gruppo di esperti potranno farsi riguardo al progetto e nel caso ideale sarà scelto per il finanziamento. 

10.6 Presentazione di tutte le attestazioni di conferma di finanziamento

Per le singole voci riportate nel piano di finanziamento del progetto e contrassegnate con “ok”, (p. es. contratto di distribuzione con minimo garantito, contratto di coproduzione con un’emittente televisiva, contributo di un altro ente pubblico) alla domanda di contributo dovranno essere allegati i documenti che attestano la conferma di queste componenti di finanziamento.

La preghiamo di notare che solamente tramite le conferme di finanziamento sarà possibile avere un’idea chiara della situazione di finanziamento del progetto e di conseguenza anche le probabilità di realizzazione.

Le domande con singole voci di finanziamento senza attestazione di conferma dovranno essere considerate incomplete e non potranno essere ammesse a contributo.

10.7 Indicazione di tutte le componenti nel piano di finanziamento

La preghiamo di notare che è obbligatorio indicare tutte le componenti pianificate e confermate nel piano finanziario e di precisare l’esatto ammontare dei vari finanziamenti, nonché il tipo di finanziamento, così da creare un’idea realistica della situazione di finanziamento del Suo progetto. Questo vale anche per accantonamenti, noleggio materiale a titolo gratuito e l’apporto diretto del produttore. Nel caso in cui nuove parti di finanziamento dovessero aggiungersi dopo aver presentato la domanda di contributo, La preghiamo di comunicarcelo immediatamente. Un piano di finanziamento diverso da quello presentato nella domanda, deve in ogni caso essere approvato da BLS.

La preghiamo di indicare nel piano di finanziamento solamente le componenti che sono rilevanti per la realizzazione del film, inclusi i costi di preparazione del progetto. Se il progetto ha già ottenuto contributi o finanziamenti nelle fasi iniziali (p.es. sceneggiatura, sviluppo del progetto, preparazione della produzione), La preghiamo di indicare queste parti nel capitolo 1 del modulo di presentazione della domanda.


11 Preventivo dei costi del progetto: cosa devo sapere?

Di seguito troverete riassunti gli aspetti principali relativi al preventivo dei costi.

Per qualsiasi dubbio siamo a vostra disposizione e potete contattarci prima di compilare e spedire online la domanda.

11.1 Preventivo generale dei costi (riepilogo): scelta vincolante del sistema

Nella compilazione della domanda potete scegliere se calcolare il preventivo dei costi avvalendovi dello schema predisposto dal Fondo Unico dello Spettacolo (FUS) o di quello utilizzato in Germania dall’organismo preposto alla gestione dei fondi (Filmförderanstalt, FFA). Abbiamo circoscritto la possibilità di scelta a due soli sistemi per rendere più agevole il raffronto delle domande presentate.

Vi ricordiamo che la scelta è vincolante e non può essere modificata nel corso della procedura.

11.2 Preventivo dettagliato dei costi

Oltre ai dati contenuti nel preventivo generale dei costi (riepilogo), alla domanda deve essere allegato anche un prospetto con il calcolo dettagliato dei costi del progetto. In caso di bisogno, nell’area dedicata della nostra pagina web (service) troverete delle tabelle Excel che, a seconda del sistema prescelto, potrete utilizzare per i vostri calcoli.

La preghiamo di notare che possiamo accettare solamente preventivi dettagliati calcolati a seconda di schemi che si orientano al FUS, al FFA oppure al ÖFI. Se dovesse usare un programma di calcolo americano, La preghiamo di adattare il calcolo a uno degli schema sopra definiti.

Le spese previste in Alto Adige (“effetto territoriale”), devono essere indicate separatamente, ad esempio usando una colonna separata oppure usando raggruppamenti di specifiche componenti, sul modello di quella contenuta nelle tabelle Excel predisposte a supporto dei calcoli.

Se in seguito ad altre pratiche di contributo relative allo stesso progetto deriva l’obbligo di realizzare un determinato effetto territoriale in un altro paese o regione, deve essere fornita idonea documentazione in merito.

La preghiamo di notare che non possiamo accettare indicazioni a forfait, soprattutto nel preventivo dettagliato e per voci che fanno parte dell’effetto territoriale. Queste voci possono essere elencate in dettaglio in un allegato del preventivo.

Voci da elencare nel dettaglio sono p.es i costi di viaggio, di alloggio così come le diarie. La preghiamo di contattare uno dei nostri collaboratori in caso di domande riguardanti il preventivo dettagliato.


12 Costi ammessi

Per il calcolo dei costi vengono presi in considerazione solo quelli relativi al progetto. Le immobilizzazioni non possono essere ammesse, mentre le spese di funzionamento (fotocopiatrici, canoni di locazione per uffici, spese per corrispondenza/comunicazione) si ritengono già coperti dalla voce Costi generali (max. 7,5% dei costi di realizzazione netti).

La gestione del bilancio di produzione comunque deve essere improntata ai criteri di economicità e adeguatezza.

12.1 Lordo/netto

Ai fini del calcolo dei costi di produzione non si tiene conto dell’IVA (Imposta sul valore aggiunto). Per i vostri calcoli fate riferimento sempre agli importi al netto dell’IVA.

12.2 Diarie, costi chilometrici, tariffe professionali

Per i rapporti contrattuali trovano applicazione le diarie, le indennità chilometriche e le disposizioni in materia di tariffe professionali vigenti nei rispettivi paesi di riferimento. Qualora si ricada nell’ambito di giurisdizione diversa da quella italiana, austriaca o germanica, a produzione conclusa, le relative norme di riferimento devono essere allegate al resoconto dei costi definitivi (in seguito rendicontazione dei costi) in lingua italiana, tedesca o inglese. Per tali voci di spesa ci riserviamo di porre un tetto massimo.

12.3 Costi generali, producer’s fee e riserve per gli imprevisti

In relazione ai costi di realizzazione netti, per le produzioni televisive sono ammessi costi generali fino al 6% (fino ad un massimo di Euro 500.000,00) e fino al 7,5% di  producer’s fee.

Per i lungometraggi sono ammessi costi generali fino a un massimo di 7,5% e fino al 7,5% di voce producer’s fee nonché fino ad un 5% della voce relativa alle riserve per gli imprevisti.

Nel caso in cui il progetto fosse già stato sostenuto da BLS nella pre-produzione, la preghiamo di notare che i costi generali in totale (preventivo della pre-produzione e della produzione) non possono superare il 7,5% dei costi di realizzazione del film per il cinema e rispettivamente il 6% dei costi nel film per la televisione. 

12.4 Minor costi

Nel preventivo dei costi, nel piano di finanziamento e nel consuntivo finale, devono essere inclusi quegli apporti che comportano una riduzione dei costi come per esempio sconti, abbuoni, risarcimenti di assicurazioni oppure entrate provenienti dalla vendita di materiale di scena. Questo vale soprattutto nella rendicontazione di spesa finale del Suo progetto.

12.5 Costi per finanziare il progetto

I costi sostenuti per finanziare il progetto di norma vengono ammessi in un ammontare ritenuto adeguato. Interessi maturati da mezzi finanziari propri non possono essere ammessi.

12.6 Costi per il personale

I costi per il personale vanno quantificati in base a quanto previsto in materia di diritto del lavoro, di tariffe professionali nonché di retribuzioni minime. Per i “film difficili” sono ammesse deroghe a quanto previsto dalle tabelle tariffarie di riferimento.

12.7 Costi sostenuti in preparazione del progetto

I costi sostenuti in preparazione del progetto possono essere ammessi fino ad un ammontare massimo pari al 2,5% dei costi di produzione. Ci riserviamo di non ammettere tali voci. Eccezioni a questa regola possono essere accettate solo in casi speciali e previa motivazione.

12.8 Costi di verifica della rendicontazione delle spese sostenute

I costi per la verifica della rendicontazione delle spese sostenute ad opera di una società privata di revisione contabile, possono essere calcolati al 3% del contributo richiesto, l’importo minimo ammonta a 500 €. Per contributi fino a 500.000,00 €, l’importo massimo è di 15.000,00 €. Per contributi d’importo superiore ai 500.000,00 €, per la parte eccedente deve essere calcolata una percentuale aggiuntiva dell’1%. Per ulteriori informazioni sulla rendicontazione vedi infra.sub. 18.1.

Questi costi vengono accettati da BLS come effetto territoriale. Al termine della verifica Le sarà inviata una fattura da parte dei revisori contabili incaricati da BLS.

12.9 Ritenuta d’acconto

La preghiamo di notare, che per imprese di produzione soggette a imposta in Italia siamo obbligati a trattenere una ritenuta del 4% per ogni rata di contributo concesso.

Le imprese di produzione che non sono soggette a imposta in Italia dovranno certificare, attraverso l’ente competente, che sono soggette a imposta in un altro paese e che non operano in Italia attraverso una stabile organizzazione o una base fissa. Se questa certificazione viene consegnata prima del pagamento della prima rata, l’importo verrà erogato senza la ritenuta del 4%.

12.10 Accantonamenti, apporto diretto del produttore e noleggio materiale a titolo gratuito

12.10.1 Accantonamenti

Accantonamenti sono ammessi per un ammontare ritenuto adeguato. Ogni accantonamento deve essere documentato con una dichiarazione sottoscritta della parte che vi ha provveduto.

La preghiamo di identificare tutte le voci di accantonamento e di sommare tutti gli accantonamenti per rappresentarli come componente unica nel piano di finanziamento del progetto. 

12.10.2 Apporto diretto del produttore (mezzi e servizi)

Per il calcolo dei costi riconosciuti a titolo di “apporto diretto del produttore”, la preghiamo di tener conto delle seguenti indicazioni: sono riconosciuti come “apporto diretto del produttore” tutti i costi per persone fisiche o giuridiche che coincidano con l’impresa richiedente, con un coproduttore o un socio o rispettivamente un amministratore di un soggetto giuridico che partecipi come coproduttore o che abbiano con gli stessi uno stretto rapporto economico.

La preghiamo di definire in modo chiaro l’apporto diretto del produttore (mezzi e servizi) nel preventivo o di allegare un documento che elenca e spiega le singole voci.

I costi per il personale che fanno parte dell’apporto diretto del produttore possono essere calcolati ad un prezzo di mercato.

I costi del lavoro del produttore stesso oppure di uno dei soci della società possono essere calcolati ad un prezzo inferiore del 25% rispetto al prezzo di mercato. Questi costi non devono superare il 20% del budget totale includendo la producers fee.

I costi per i mezzi che fanno parte dell’apporto diretto del produttore possono essere calcolati ad un prezzo inferiore di minimo 25% del prezzo di mercato. La preghiamo di allegare offerte di comparazione al momento della presentazione della domanda.

La preghiamo di notare per la rendicontazione finale, che possiamo accettare solamente l’apporto diretto del produttore calcolato al momento della presentazione della domanda.

L’apporto diretto del produttore può essere accantonato nella voce apporto diretto.

12.10.3 Noleggio o cessione di materiale e/o servizi a titolo gratuito

La preghiamo di notare che questa voce deve essere calcolata nel preventivo al massimo al valore del mercato corrente. Come per l’apporto diretto del produttore, La preghiamo di evidenziare anche questa voce nel preventivo. La preghiamo di allegare la dichiarazione stipulata con il fornitore per confermare questa voce.

12.11 Effetto territoriale

Nei successivi paragrafi sono state elencate alcune linee guida e regole per facilitare il calcolo dell’effetto territoriale in Alto Adige e dalle quali si può capire quali sono i costi ammessi per il calcolo di tale effetto.

Ci riserviamo di non riconoscere come effetto territoriale tutti i costi da voi indicati, il che potrà incidere sulla determinazione finale dell’ammontare del contributo concesso nel caso di esito positivo della valutazione del progetto.

L’effetto territoriale definitivo verrà definito nell’ambito della rendicontazione finale (vedi capitolo 18)

Lo scopo dell’effetto territoriale è che i soldi delle produzioni vengano spesi sul territorio e che in questo modo attivino l’economia e l’industria filmica nello specifico. In caso di dubbio se attribuire o meno un costo al calcolo dell’effetto territoriale, prevale lo scopo dell’incremento dell’economia generale e nello specifico dell’industria filmica.

12.11.1 Linee guida generali

Come effetto territoriale, in generale, possono essere riconosciuti tutti i costi riconosciuti nell’ambito del calcolo del budget Tuttavia sconsigliamo di calcolare la riserva per gli imprevisti come effetto territoriale.

Generalmente possono essere calcolati per ogni costo i tassi e le tariffe che sono prassi nel settore e fiscalmente accettate nel paese di provenienza della casa di produzione.

Tassi e tariffe
Se si tratta di una fattura il cui emittente ha sede operativa (è soggetto a imposta) in Alto Adige oppure ha sede legale registrata presso la camera di commercio e la prestazione lavorativa è stata effettuata in Alto Adige dopo l’approvazione ufficiale da parte di BLS dell’emittente della fattura come prestatore di servizio ammissibile, essa può essere intesa come effetto territoriale. Nel caso di dubbio, La preghiamo di contattarci già al momento del calcolo del preventivo nella domanda di finanziamento.

Per l’ammissibilità dei servizi nei settori noleggio attrezzature per macchinisti e luci, noleggio cineprese, trasporti dell’equipaggiamento e postproduzione la BLS ha elaborato un catalogo di criteri specifici. L’adempimento di questi criteri è indispensabile affinché il servizio possa essere riconosciuto come effetto territoriale. La preghiamo di notare che servizi di post-produzione possono essere riconosciuti nella richiesta di contributo solo in casi specifici ed esclusivamente previo colloquio individuale e dettagliato. Al colloquio dovranno essere presenti la società di produzione richiedente e la società che offre i servizi di post-produzione (con il coinvolgimento dell’eventuale partner tecnico se sussiste). In caso di dubbi La preghiamo di mettersi in contatto con noi tempestivamente.

Subappalti
Subappalti di maggiore entità le cui fatture sono emesse da aziende altoatesine sono ammesse per il calcolo dell’effetto territoriale solamente se può essere comprovato che le persone che hanno effettuato la prestazione sono residenti in Alto Adige e/o se le spese elencate in fattura sono effettivamente state effettuate in Alto Adige.

Autonoleggio
Per le fatture di autonoleggi la sede principale della ditta non è rilevante, tuttavia deve essere presente sul territorio altoatesino in forma di sede operativa almeno una filiale dell’autonoleggiatore in questione. I veicoli devono essere noleggiati o riconsegnati in Alto Adige e destinati prevalentemente all’uso sul territorio altoatesino. Il noleggio deve aver una connessione logica con i lavori sul progetto in Alto Adige, p.es. durante le riprese.

Se il noleggio dei veicoli avviene tramite un “broker” (ossia un autonoleggio che non possiede macchine, bensì fa da tramite tra il cliente e i diversi autonoleggiatori), valgono le regole sopraindicate. Inoltre, a rendicontazione finale, devono essere consegnati i seguenti documenti:

  • Costo totale del servizio
  • Elenco dei veicoli noleggiati (veicolo con targa, quantità e giorni)
  • Voucher con indicazioni di data e luogo del noleggio e/o restituzione del mezzo inclusa la targa del rispettivo veicolo. Le informazioni devono corrispondere ai dati dell’elenco sovra indicato.

Costi per la benzina
Scontrini di benzina altoatesini così come carte carburante con il timbro di distributori altoatesini sono generalmente accettati come effetto Alto Adige. Per l’utilizzo di una cosiddetta Multicard, nella rendicontazione di spesa finale devono essere evidenziate le voci di distributori di benzina altoatesini.

Rimborso chilometrico
Il rimborso chilometrico è ammesso come effetto territoriale se i veicoli usati sono registrati in Alto Adige oppure se il proprietario del mezzo è residente in Alto Adige. Per il calcolo del rimborso chilometrico sono valide le tabelle correnti e le informazioni per la consulenza fiscale.

Pedaggi autostradali
Sono ammessi come effetto territoriale solamente le ricevute che attestano sia l’entrata che l’uscita . dall’autostrada entro il confine della Provincia di Bolzano.

Fatture di strutture ricettive
Fatture di strutture ricettive possono essere ammesse come effetto territoriale se l’albergo é effettivamente situato in Alto Adige. Per prenotazioni di alloggi tramite agenzie viaggi è valida la collocazione della struttura ricettiva e non quella dell’agenzia.

Diarie e catering
Per le giornate di ripresa in Alto Adige sono ammesse tutte le diarie indipendentemente dalla residenza del singolo collaboratore. Per il calcolo delle singole diarie sono valide le misure accettate fiscalmente nel singolo paese di provenienza della casa di produzione.

Spese per il vitto e di catering sono da detrarre dalle eventuali diarie come previsto dalle pratiche fiscali.

Diarie di collaboratori residenti in Alto Adige vengono ammesse come effetto territoriale anche quando le riprese si svolgono al di fuori del territorio altoatesino.

Cachet e onorari per il personale
Costi per il personale sono ammessi come effetto territoriale se la persona assunta ha residenza (=domicilio fiscale) in Alto Adige. Cachet e onorari di persone nate in Alto Adige, che non sono residenti in Alto Adige, sono ammessi come effetto territoriale fino a comunicazione successiva, solo nel caso si tratti di liberi professionisti. Costi per persone nate in Alto Adige ma dipendenti di ditte con sede al di fuori del territorio altoatesino, non possono essere ammessi come effetto territoriale. La regola è analoga per il compenso di produttori altoatesini, la cui ditta non ha sede in Alto Adige.

Cachet e onorari degli studenti della scuola Zelig e studenti che hanno concluso il corso MOVI(I)E IT!
I cachet e gli onorari degli studenti della Scuola ZeLIG, sono ammessi indipendentemente dal loro domicilio fiscale, se durante la realizzazione della produzione risultano iscritti alla scuola. I cachet e gli onorari corrisposti a diplomati della Scuola ZeLIG, sono ammessi a partire dal corso di formazione 2007 – 2010 se si tratta di liberi professionisti. Il compenso per produttori diplomatisi alla scuola Zelig, la cui ditta non ha sede in Alto Adige, non può essere accettato come effetto territoriale.

Gli studenti diplomatisi nel corso MOV(I)E IT! sono generalmente considerati effetto territoriale.

Costi di assicurazione
Costi di assicurazione sono ammessi come effetto territoriale se l’assicurazione ha sede in Alto Adige. Se il contratto assicurativo viene stipulato tramite una subagenzia/agente, anche la sede di quest’ultimo deve essere in Alto Adige.

Costi di finanziamento
I costi sostenuti per finanziare il progetto di norma sono ammessi per il calcolo dell’effetto territoriale se il rispettivo istituto di credito è soggetto a imposta in Alto Adige.

Costi di verifica della rendicontazione di spesa
I costi calcolati per la verifica della rendicontazione di spesa di norma vengono riconosciuti come effetto territoriale.

Nota per l’indicazione dell’effetto territoriale nell’elenco di cast e staff
La preghiamo di allegare un elenco, dettagliata e completa del cast e dello staff così come un elenco dei maggiori fornitori di servizi.

Per le prestazioni che devono essere ammesse come effetto territoriale, per un revisore esterno deve essere chiaramente visibile perché e come questa prestazione debba essere ammessa. Questo può essere fatto per esempio tramite l’evidenziazione delle voci con colori diversi e l’indicazione delle sedi operative o domicilio fiscale.

Se al momento della presentazione della domanda non è ancora chiaro da chi debba essere occupata una delle posizioni relative all’effetto territoriale, la denominazione astratta della voce è sufficiente.


13 Apporto del produttore

Il produttore deve contribuire al finanziamento del progetto con un apporto adeguato. Ciò può avere la forma di garanzie di distribuzione, Presales, minimi garantiti, mezzi di cofinanziamento, apporti diretti di mezzi e servizi e risorse finanziarie proprie. Non possono essere computate come apporto diretto altre forme di contributo, ad eccezione dei premi in denaro e i cosiddetti “Referenzmittel" ("Referenzmittel“ sono premi in denaro erogati da fondi tedeschi e austriaci per film che hanno avuto successo al botteghino e che possono essere reinvestiti in nuove produzioni.).

Le risorse finanziarie proprie del produttore devono corrispondere ad almeno il 5% dei costi complessivi preventivati. Per le coproduzioni si fa riferimento alla quota di entrambi le parti. Per le coproduzioni televisive valgono i costi complessivi detraendo la quota di coproduzione (non quota dei diritti) dell’emittente televisiva come base per il calcolo della quota del produttore. Per quota del produttore valgono sia la liquidità derivante dal patrimonio del richiedente, che i mezzi di terzi. I mezzi di terzi sono prestiti rimborsabili (p.es. mutui bancari). La preghiamo di allegare alla domanda le conferme bancarie per affermare la quota del produttore. In casi motivati, su richiesta scritta, può essere concessa una riduzione della percentuale di apporto del produttore richiesta o, in sostituzione totale o parziale di tale quota, possono essere presi in considerazione gli accantonamenti.


14 Coproduzioni

Nel caso di coproduzioni nel piano di finanziamento si deve tener conto degli Accordi internazionali – bilaterali e multilaterali – attualmente in vigore.


15 Preventivo dei costi e piano di finanziamento: parti essenziali della dichiarazione d’impegno unilaterale

In caso di ammissione al contributo e di una rendicontazione economica e giuridica finale risultata positiva, il preventivo finale del budget di produzione, l’effetto territoriale ad esso collegato, le giornate di ripresa in Alto Adige e il piano di finanziamento definitivo dell’intero progetto costituiscono parte essenziale della dichiarazione d’impegno unilaterale (vedi paragrafo 8.1 di questa informativa).

La dichiarazione d’impegno unilaterale avrà validità definitiva e giuridicamente vincolante ed è paragonabile ad altri contratti di finanziamenti.  Dopo l’emissione della dichiarazione d’impegno unilaterale sono possibili variazioni all’interno del preventivo, supposto che l’effetto territoriale non venga ridotto e queste variazioni possano essere motivate nella revisione contabile. La preghiamo di comunicare immediatamente eventuali variazioni del piano di finanziamento e/o del budget di produzione. Le deroghe devono assolutamente essere approvate da BLS, affinché la dichiarazione d’impegno unilaterale possa continuare ad essere valida.


16 Liquidazione del contributo

Il contributo viene liquidato in quattro rate. La preghiamo di notare che l’erogazione delle singole rate non avviene automaticamente, ma deve essere richiesta dal destinatario del contributo entro i termini previsti usando lo specifico modulo di richiesta consegnato assieme a specifici documenti richiesti per la rispettiva rata.

Il primo anticipo pari al 25% del contributo concesso verrà erogato nel momento in cui viene determinato in via definitiva il preventivo dei costi di produzione e viene presentata la relativa documentazione.

Il secondo anticipo pari al 30% viene erogato all’inizio delle riprese previa presentazione della relativa documentazione.

Il terzo anticipo pari al 25% viene erogato dopo che è stata consegnata la prima versione del montaggio.

La rata finale, infine, pari al 20% viene erogata dopo la verifica della rendicontazione delle spese.

Di seguito trova informazioni generali sui requisiti per l’erogazione delle singole rate. Tutte le informazioni specifiche del Suo progetto saranno inviate per iscritto dopo la conferma di contributo.


17 Rate, termini e obblighi

Le seguenti indicazioni hanno valore meramente informativo. Nella dichiarazione d’impegno unilaterale saranno specificati gli obblighi prescritti per ciascun beneficiario. Le seguenti informazioni specificano art.7 par.1 dei nostri criteri di applicazione.

17.1 Primo anticipo

Il primo anticipo nella misura del 25% del contributo concesso, può essere liquidato in presenza delle seguenti condizioni:

  • apertura di conto corrente della produzione dedicato al progetto
  • conferma dei dati da parte dell’istituto bancario
  • stipulazione di assicurazione dei materiali
  • stipulazione di assicurazione in caso di annullamento
  • comunicazione delle date di ripresa previste in Alto Adige, in Italia e all’estero
  • documento che attesta la partecipazione delle posizioni principali della produzione elencate nella domanda (regia, direttore della fotografia e attori principali)
  • preventivo finale del progetto
  • piano di finanziamento definitivo attestazione della chiusura del finanziamento allegando relativa documentazione

La documentazione deve essere presentata entro 12 mesi dalla data della comunicazione di concessione del contributo.

17.2 Secondo anticipo

Il secondo anticipo, pari al 30% del contributo concesso, può essere liquidato all’inizio delle riprese previa presentazione della seguente documentazione:

  • sinossi definitiva
  • sceneggiatura definitiva
  • elenco definitivo del cast
  • elenco definitivo dello staff
  • scaletta definitiva delle riprese ed elenco dei luoghi di ripresa
  • elenco definitivo delle location
  • materiale per la stampa
  • il primo giornaliero e le diarie di ripresa

La documentazione deve essere presentata entro 18 mesi dalla data della comunicazione  di concessione del contributo.

17.3 Terzo anticipo

Il terzo anticipo pari al 25% del contributo concesso, può essere liquidato in presenza delle seguenti condizioni:

  • consegna del primo montaggio
  • presentazione dell’ordine del giorno, del diario di lavorazione e del bollettino di edizione
  • presentazione di informazioni attuali riguardanti il primo impiego del progetto (p.es. prima uscita nelle sale nel paese d’origine o prima messa in onda)
  • presentazione della rendicontazione provvisoria dei costi che evidenzi l’effetto Alto Adige raggiunto fino a quel momento, che è stato accettato da BLS senza contestazioni

I termini di presentazione verranno fissati con riferimento ai singoli progetti.

17.4 Rata finale

La rata finale pari al 20% del contributo concesso viene liquidata previa presentazione della seguente documentazione e dopo che l’esame della rendicontazione delle spese sostenute abbia dato esito positivo:

  • materiali per stampa e promozione
  • dieci DVD
  • copia digitale del film, perfetta dal punto di vista tecnico e adatta all’archiviazione, in formato originale di proiezione
  • attestazione del deposito della copia zero ovvero un altro formato tecnico adeguato in un laboratorio riconosciuto dal settore di attività o in un archivio riconosciuto
  • documentazione attestante le spese sostenute

La rendicontazione delle spese sostenute deve essere presentata entro dodici mesi dalla conclusione del progetto. Un progetto si ritiene concluso dal momento del suo primo utilizzo. Per i progetti televisivi s’intende il momento  della prima messa in onda. Per i progetti cinematografici, invece, l’uscita nelle sale o la partecipazione a festival.


18 Rendicontazione delle spese sostenute

Per la liquidazione dell’ultima rata, entro dodici mesi dal primo utilizzo del progetto deve essere presentato una relazione conclusiva sulle spese sostenute e la relativa documentazione. Con l’erogazione della 3a rata Le sarà inviata una mail con il riepilogo delle informazioni necessarie per compiere la rendicontazione delle spese. La società di revisione contabile incaricata da BLS, la Baker Tilly Revisa s.r.l., esaminerà la rendicontazione. Di conseguenza, nella mail da noi inviata, sarà richiesto l’invio dei documenti necessari per la rendicontazione direttamente alla società di revisione contabile. Non appena la rendicontazione sarà terminata e avremo ricevuto la dichiarazione conforme da Baker Tilly Revisa, potrà essere richiesta l’erogazione dell’ultima rata.

18.1 Documentazione di spesa e relazione conclusiva: dettagli

Per la rendicontazione finale dei progetti sostenuti la BLS ha incaricato i revisori contabili della Baker Tilly Revisa s.r.l. Per la rendicontazione saranno necessari i seguenti documenti:

  • rendiconto finale dei costi complessivi firmato dal produttore e da tutti i singoli coproduttori (confronto dettagliato dei costi previsti a budget indicati nella dichiarazione unilaterale / costi effettivi)
  • elenco delle fatture per le quali il pagamento non è stato ancora effettuato
  • rendiconto costi “effetto Alto Adige” (confronto dei costi previsti a budget / costi effettivi)
  • mastrini contabili dei costi complessivi per ogni voce del rendiconto (file excel, elenco delle registrazioni indicando data, numero documento, destinatario / versante, causale)
  • mastrini contabili dei costi “effetto Alto Adige” (file excel , se non indicato nei mastrini contabili dei costi complessivi)
  • rapporto scritto sulle differenze delle capo voci in eccedenza del +/-20% tra costi previsti a budget e costi effettivi relative ai costi complessivi (non relativi ai costi altoatesini)
  • stato del finanziamento complessivo del progetto (confronto finanziamento previsto / consuntivo con indicazione dei pagamenti da ricevere a saldo)
  • evidenza degli incassi dei singoli componenti di finanziamento (estratto conto bancario)
  • contratti con i finanziatori / coproduttori non inclusi nel piano di finanziamento
  • lettera di attestazione firmata (vedi modello allegato)
  • elenco definitivo del cast artistico e dello staff con indicazione del domicilio fiscale
  • diari di lavorazione e ordine del giorno, ovvero elenco delle date di produzione (luoghi, numero di giorni, periodo di produzione, partecipanti al cast e persone dello staff)
  • indicazione dei danni assicurati
  • indicazione dei proventi che comportano una riduzione dei costi (p.e. vendita di materiale di scena)
  • documentazione del completamento della copia zero (p.e. DDT del laboratorio)
  • indicazione della durata e del formato del film
  • indicazione della prima uscita o prima messa in onda (data, luogo ovvero canale televisivo)
  • attestazione dell’avvenuto deposito di copia del film in un archivio nazionale

18.2 Ulteriori informazioni

La preghiamo di notare le seguenti informazioni riguardanti la rendicontazione finale:

18.2.1 Fatture regolari

Possono essere riconosciute solo le spese per le quali sia stata emessa regolare fattura intestata al beneficiario del contributo e che risultino effettivamente pagate. I singoli documenti devono poter essere chiaramente riconducibili al progetto.

18.2.2 Rendicontazione delle spese: forma e contenuti

Nella rendicontazione, proprio così come nel piano di finanziamento definitivo e il preventivo finale, devono essere riportati i costi effettivamente sostenuti affiancando a ciascuna voce l’importo che era stato rispettivamente preventivato.

Gli originali delle fatture e dei contratti stipulati devono essere conservati e messi a disposizione nel caso di verifiche. Se richiesto, dovranno essere presentate delle copie a BLS.

In generale possono essere riconosciute solo le spese effettivamente sostenute nella fase di produzione.

Nella rendicontazione devono essere evidenziate in modo dettagliato tutte le entrate che nell’ambito della produzione abbiano determinato una riduzione dei costi. In particolare vanno evidenziate la vendita di materiali di consumo, di accessori di scena e costumi o mezzi altrimenti disponibili e le prestazioni o le entrate derivanti da product placement, che si siano verificate dopo la chiusura del bilancio di produzione.

18.3 Deroghe sull’effetto territoriale

La preghiamo di notare che variazioni sull’effetto territoriale e sulle giornate di ripresa in Alto Adige rispettivamente fissate nella dichiarazione d’impegno unilaterale possono essere accettate in casi eccezionali.

In casi eccezionali rari ed eccezionali, ove risulti assolutamente indispensabile per motivi di natura tecnica del progetto o per evitare una spesa eccessivamente alta, su richiesta, l’intensità dell’effetto territoriale o il numero di giornate di ripresa in Alto Adige possono essere successivamente ridotti.

In genere la realizzazione di un effetto territoriale o di giornate di ripresa in Alto Adige inferiori da quello indicato, comporta una riduzione del contributo o parti della rata finale vengono trattenute.

18.4 Deroghe sulle spese preventivate

Laddove si dovesse rimanere al di sotto del costo complessivo di produzione indicato dalla dichiarazione d’impegno unilaterale, siamo obbligati ad effettuare una riduzione dell’importo autorizzato in percentuale alla deroga, questo comporta, che la rata finale non potrà essere liquidata totalmente.

Se dopo la revisione dei conti del progetto risulta che il costo complessivo e l’effetto territoriale calcolato non sono stati raggiunti, siamo obbligati ad effettuare una riduzione in percentuale alla deroga.

L’ammontare del contributo non è soggetto a modifiche, laddove il costo complessivo di produzione dovesse essere superato.

18.5 Giornate di formazione obbligatorie

Il numero concordato di giornate di formazione deve essere garantito. Uno degli scopi del nostro finanziamento è la creazione di una struttura persistente in Alto Adige e per questo motivo le giornate di formazione sono molto importanti. In caso di inadempimento, il contributo concesso verrà ridotto.


19 Altre informazioni

Il prodotto finale deve uscire in un paese dell’Unione Europea entro 24 mesi dalla data della comunicazione di concessione del contributo.

La data della messa in onda, dell’uscita nelle sale o dei festival deve essere comunicata a BLS almeno una settimana prima.

La preghiamo di rispettare gli obblighi di menzionare BLS come descritto nell’articolo 11 dei criteri di applicazione, , BLS, deve essere menzionata come da prassi, nei titoli di testa e/o in quelli di coda del progetto finanziato e sempre quando saranno nominati i partner di finanziamento del progetto. La preghiamo di usare il logo di BLS scaricabile dal nostro sito www.bls.info.


20 Informazioni legali

Il numero dei progetti ammessi a contributo prescinde dalla disponibilità annuale dei mezzi stanziati e non sussiste in alcun modo il diritto di ottenere l’assegnazione dei fondi che a fine anno risultino ancora disponibili.

L’ammontare del contributo indicato dal richiedente non è vincolante. BLS determina l’ammontare del contributo ritenuto adeguato in relazione al singolo progetto.

La valutazione dei singoli progetti potrà essere rinviata a sessioni successive.

La decisione di accoglimento/rigetto è un atto amministrativo contro il quale può essere presentato ricorso entro i termini previsti dalla legge. I termini sono indicati nella comunicazione scritta che Le sarà inviata dopo la decisione della Giunta Provinciale.

20.1 Controlli a campione/dichiarazioni non veritiere

Nel caso di dichiarazioni non veritiere o di omissione di informazioni dovute, fatta salva l’applicazione di eventuali sanzioni penali, le domande vengono rigettate o nel caso il contributo sia già stato concesso viene revocato e il beneficiario è tenuto alla restituzione dell’importo indebitamente percepito.

Si fa presente che possono essere eseguiti controlli a campione.

20.2 Interruzione del progetto

In caso d’interruzione del progetto, indipendentemente dalla causa, BLS può chiedere la restituzione dell’intero contributo o di una parte di esso in considerazione dell’effetto territoriale prodotto.

20.3 Responsabilità

Il beneficiario risponde del contributo concesso. In caso di coproduzioni può essere chiesto ai coproduttori di rispondere in via solidale.

20.4 Diritto alla concessione del contributo

Dalla presentazione della domanda non deriva il pro alla concessione del contributo.

Con la presente informativa speriamo di avervi offerto informazioni utili e chiare. Vi ringraziamo fin da ora per un vostro feedback sulla completezza e la comprensibilità del documento. Buon lavoro!

 
© 2016 IDM Südtirol - Alto Adige I Part. IVA IT 02521490215 | Fondo di dotazione 5.000.000 €