Austria

Anche l’Austria dispone, all’interno delle singole regioni, di istituti di promozione cinematografica regionali e nazionali, creati a supporto delle produzioni cinematografiche e televisive.

A livello nazionale risultano interessanti, soprattutto da un punto di vista internazionale, gli incentivi per il settore cinematografico offerti, dietro presentazione di un progetto, dall'Istituto cinematografico austriaco (ÖFI - Österreichisches Filminstitut) e il nuovo modello di promozione introdotto per la prima volta nell’autunno del 2010 con il nome di “Filmstandort Österreich” (FISA). L’ÖFI concede incentivi su richiesta anche di coproduzioni austro-straniere, a condizione che sia il coproduttore austriaco a inoltrarla e che i termini stabiliti per la concessione degli incentivi siano rispettati, mentre in assenza di un accordo tra i Paesi interessati e l’Austria la quota finanziaria, artistica e tecnica nazionale non dovrà risultare inferiore al 30%. Gli incentivi riguardano le produzioni cinematografiche e televisive.

L’obiettivo del modello di promozione FISA, con un totale di 20 milioni di euro ripartiti sul triennio 2010–2012, è quello di attirare in Austria le produzioni cinematografiche internazionali. Analogamente ai termini del fondo tedesco DFFF, precursore del modello austriaco, la richiesta di incentivo può essere inoltrata esclusivamente tramite un produttore con sede o filiale in Austria, da cui la necessità che sia il produttore straniero a inoltrare la richiesta tramite un partner austriaco: l’importo massimo, concesso sotto forma di finanziamento, è fissato al 25% dei costi di produzione riconosciuti in Austria. Come per la Germania, anche in Austria la concessione è automatica, ossia non richiede alcuna approvazione da parte delle istituzioni, a condizione che la produzione soddisfi alcuni criteri economici e culturali, determinabili sulla base di un catalogo a punti. La richiesta può essere inoltrata esclusivamente online sul sito www.filmstandort-austria.at.

Gli incentivi regionali per il settore cinematografico vengono normalmente elargiti dalle singole regioni austriache, come in Germania, sulla base di un effetto prestabilito che la produzione cinematografica dovrà apportare in ciascuna regione coinvolta e i cui criteri differiscono a seconda della regione del Paese. Il fondo cinematografico “Vienna”, che con i suoi 10 milioni circa di euro di budget l’anno rappresenta il maggiore sistema austriaco di incentivi, considera il cosiddetto “effetto viennese del settore cinematografico” il fattore decisivo per la concessione degli aiuti, mentre per altri tipi di promozione regionale svolgono un ruolo fondamentale, nell’ambito della valutazione dei progetti presentati, anche le potenzialità di promozione turistica degli stessi. Infine, un aspetto ancora più interessante: non tutte le regioni austriache richiedono la presenza di un coproduttore nazionale per inoltrare la richiesta di incentivo.

 
© 2016 IDM Südtirol - Alto Adige I Part. IVA IT 02521490215 | Fondo di dotazione 5.000.000 €