Riprese con animali

Per le riprese con animali non sono richieste particolari autorizzazioni. È sufficiente informare gli ufficiali veterinari responsabili a livello locale circa data, luogo, tipologia e numero degli animali impiegati. Qualora si utilizzino animali appartenenti a proprietari diversi, occorre essere in possesso di un'autorizzazione per l'assembramento di animali rilasciata dall'unità sanitaria competente. L'ufficiale veterinario responsabile verificherà poi eventualmente in loco che siano rispettate le disposizioni legali in materia di allevamento, igiene e vaccinazioni.

Il trasporto di animali può avvenire in linea generale soltanto a mezzo trasportatori di animali autorizzati. Qualora si tratti di animali domestici in numero limitato e in presenza del proprio padrone o addestratore, tale regola non è posta in essere.

Gli animali fatti arrivare da altre regioni italiane devono avere uno status di salute corrispondente a quello dell'Alto Adige. Se questo non si verifica, è necessario un certificato veterinario di buona salute (Mod. 4).

Per gli animali utili (bovini, ovini, suini, ecc.) importati da altri stati dell'UE occorre un certificato di buona salute internazionale. Chi riceve gli animali (fatta eccezione per i cavalli registrati) deve essere iscritto all'Ufficio Veterinario per gli Adempimenti degli obblighi Comunitari di Vipiteno e inviare via fax allo stesso, al più tardi 24 ore prima dell'arrivo degli animali, comunicazione in merito.

Per gli animali da compagnia (cani, gatti, ecc.) è richiesto un passaporto con timbro valido di vaccinazione antirabbica. Non occorre invece fornire alcuna comunicazione speciale.

In linea generale è consentito portare in Alto Adige soltanto animali che provengano da zone e allevamenti in cui sussista il medesimo status sanitario.

Qualora gli animali utili provengano da paesi non UE è necessaria un'autorizzazione preventiva del ministero della salute. Ancora una volta, per gli animali domestici non è richiesto alcun permesso speciale. Per quanto riguarda le disposizioni veterinarie la Svizzera non è da considerarsi paese terzo, lo è invece per quanto concerne le disposizioni doganali.

 
© 2016 IDM Südtirol - Alto Adige I Part. IVA IT 02521490215 | Fondo di dotazione 5.000.000 €